Le fonti

Acquisizione delle Fonti Primarie.

Per un registro di grandi dimensioni di popolazione (>500.000 abitanti), le principali fonti (definite primarie) sono le SDO, i referti di Anatomia Patologica e i Certificati di morte (Rencam); Fonti secondarie sono le cartelle cliniche, l'anagrafe delle esenzioni tickets e le informazioni provenienti dai medici di famiglia e tutte le altre che contengono informazioni utili alla definizione dei casi incidenti e/o alla loro definizione.

Modalità di raccolta delle Fonti Primarie e Secondarie.

l'Archivio delle SDO e quello dei certificati morte, sono le uniche fonti informatizzate di cui i Registri possono disporre, essendo raccolte nei database centralizzati dei Dipartimenti epidemiologici delle Regioni. Quanto ai referti di Anatomia Patologica e agli archivi clinici di oncologia e radioterapia, la loro digitalizzazione è ancora parziale a seconda delle realtà locali; si deve anche fare i conti con la diversità di metodica di informatizzazione (database gestiti da software-house, fogli di calcolo artigianali, fogli di testo ecct.). Le Aziende Sanitarie Locali, dispongono di database elettronici con l'anagrafica degli assistiti territoriali, non sempre centralizzati e spesso non collegati alle informazioni relative allo stato in vita ed alle esenzioni dei tickets (dati di interesse per i RT).