La Privacy

Sin dall'nizio della sua attività e in attesa di Normativa permanente emessa dalle Autorità Competenti, il Registro Tumori Integrato si è posto l'obiettivo di tutelare la riservatezza dei dati trattati.
Seppur in nessun caso essi vengono diffusi e/o comunicati in forma identificativa o personale, gli Operatori dei registri trattano dati sensibili dei cittadini e non possono farlo se non utilizzando il dato in chiaro, ovvero utilizzando parametri di identificazione personale.

Il CTS, al fine di attuare il massimo rispetto etico e legislativo della riservatezza del dato, si è inspirato alle norme del Codice di Deontologia Medica (adottato dalla Federazione nazionale degli Ordini il 16/12/2006) con specifico riferimento agli Articoli 10, 11 e 12; ha inoltre condiviso il Codice di deontologia e di buona condotta per i trattamenti di dati personali per scopi statistici e scientifici già promulgato dal Garante della Privacy nell'agosto del 2004. Da ultimo, nella seduta del 26/02/2015, è stato adottato un 'regolamento privacy' del RTI che fa fede della più esaustiva normativa nazionale ed europea (con specifico riferimento alla direttiva 95/46 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 ottobre 1995).

Sono state, inoltre, attuate tutte le misure di sicurezza previste dal Vigente Codice della Privacy.
A livello regionale la Legge del 8 febbraio 2007 ha autorizzato i Registri Tumori già istituzionalizzati al trattamento dei Dati (Art.33:I Registri tumori delle province di Catania, Messina, Palermo, Ragusa, e Trapani, il Registro provinciale di patologia di Siracusa, già istituiti ed operanti nel territorio regionale sono individuati quali strumenti fondamentali per il monitoraggio dello stato di salute della popolazione regionale e riconosciuti parte integrante del Sistema informativo sanitario regionale. 34. Per le finalità connesse alla sorveglianza delle malattie ed al monitoraggio dello stato di salute della popolazione regionale, il ReNCaM ed i registri di cui ai precedenti commi, sono autorizzati al trattamento dei dati individuali nominativi dei residenti in Sicilia, e alla interconnessione di tali dati con quelli veicolati dal Sistema informativo sanitario di cui all'articolo 18 della legge regionale 3 novembre 1993, n. 30).

La circolare dell'Assessorato alla sanità Siciliana, Dipartimento DOE (n.1217 del 13/07/2007), ha ribadito l'importanza dei Registri sollecitando le Strutture Sanitarie alla collaborazione ed alla interconnessione dei dati sanitari oncologici.